oss raa infermiera coordinatrice caposala

OSS: come diventare RAA e dirigere una struttura?

RAA sta per Responsabile delle Attività Assistenziali, un ruolo diffuso in alcune Regioni quali Emilia Romagna e Toscana.

Nelle strutture private un RAA è spesso nominato in assenza di un coordinatore infermieristico e questo lo rende di fatto il preposto, ovvero il facente funzioni della dirigenza sul campo.

A questo modo un OSS con funzione di Responsabile delle Attività Assistenziali riesce a coordinare le figure sanitarie su questioni come ad esempio le attività assistenziali, l’organizzazione del lavoro e l’orario.

Quali titoli ci vogliono per ottenere la funzione?

Il Responsabile delle Attività Assistenziali è specializzato in gestione dei servizi e del personale.

Per raggiungere il titolo giusto occorre frequentare un corso apposito, da seguire per un monte ore totali che partono da un minimo di 150/170 ore.

Fonte: assocarenews.it.

Redazione

Di Redazione

Redazione OSS24ore.com e OSS24ore.it.

11 pensiero su “OSS: come diventare RAA e dirigere una struttura?”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.